Gamberi in giro per il mondo


gamberi in giro per il mondo: gamberi con quattro marinature, scottati

Io adoro i gamberi, e li adoro in tartare o sashimi, o scottati, marinati, arrostiti, in zuppa, insalata, insomma… in ogni modo. Ho reso l’idea?

La fortuna vuole che i gamberi siano uno di quegli alimenti che ho sempre trovato nei miei viaggi nel Mondo, una specie di comfort food (o meglio, ingrediente) che è anche un ottimo modo di mettere in ordine e paragone le diverse culture culinarie.

Pensieri gastrofilosofici a parte, ho cercato di dare a questo antipasto i gusti di quattro dei Paesi la cui cucina mi ha più impressionato e, per certi versi, influenzato nella mia seconda vita ai fornelli. Partendo dall’alto abbiamo un gambero messicano seguito da uno giapponese, quindi uno thailandese e, infine, uno italiano.

gamberi in giro per il mondo: gamberi con quattro marinature, scottati

GAMBERI IN GIRO PER IL MONDO
gamberi marinati in quattro stili, leggermente scottati 

PROCEDIMENTO

pulire 4 gamberi rossi a testa (o gamberoni se volete fare un secondo).
tenere teste e carapaci da parte
eliminare l’intestino dai gamberi

gamberi in giro per il mondo: gamberi messicani marinati con peperoncino, coriandolo, prezzemolo, pomodoro, lime, olio e sale
per la marinata messicana

– succo di 1/2 lime
– 1 dl olio evo
– peperoncino fresco (meglio se habanero, ma nel caso occhio alla quantità!)
– 1 cucchiaio di coriandolo fresco tritato
– 1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato
– 1 pomodoro fresco a cubetti
– sale

gamberi in giro per il mondo: gamberi giapponesi marinati con cipollotto, aneto, sake, sale ed olio di sesamo
per la marinata giapponese
– 2 dl sake
– 1 cucchiaio di aneto fresco
– 1 cipolotto fresco (io ho usato lo sping onion orientale)
– 1 cucchiaio di olio di sesamo
– sale

gamberi in giro per il mondo: gamberi thailandesi marinati con salsa di soia chiara e scura, aglio, coriandolo, peperoncino, salsa di ostriche, olio di oliva evo e salsa di pesce
per la marinata thailandese
– 1 cucchiaio salsa di soia chiara
– 1 cucchiaio salsa di soia scusa
– 1 cucchiaio salsa di ostriche
– 1 cucchiaio salsa di pesce
– 1 spicchio di aglio tritato
– 1 cucchiaio di coriandolo fresco tritato
–  peperoncino fresco (poco)

gamberi in giro per il mondo: gamberi italiani marinati con olio, lime, sale e pepeper la marinata italiana
– 1 dl olio evo
– 1 cucchiaino succo di limone
– sale
– pepe

I gamberi vanno messi in frigo a riposare nelle marinate per un’ora, nell’attesa preparare…

gamberi in giro per il mondo: un fumetto di gambero per accompagnare il gambero italianoIl fumetto di crostacei (con cui accompagnare il gambero italiano)
– carapaci e teste dei gamberi
– 1 cucchiaio di prezzemolo fresco
– 1 spicchio di aglio in camicia
– 1 cucchiaio di olio evo
– 1/4 bicchiere di sakè
– 1 cucchiaio di doppio concentrato di pomodoro (o in alternativa, un grosso pomodoro maturo a tocchetti)
– sale

Rosolare in una padella i carapaci e le teste schiacciate con l’olio e l’aglio per un paio di minuti. Sfumare con il sakè. Aggiungere il pomodoro, il prezzemolo e aggiustare di sale. Coprire a filo con qualche tazzina di acqua calda e lasciare sobbollire a fuoco dolce per 20-30 minuti, girando di tanto in tanto. Filtrare in colino a maglie fini schiacciando bene le teste ed i carapaci per estrarne i succhi. Tenere da parte e scaldate prima di servire.

gamberi in giro per il mondo: la cottura dei gamberi

Arroventare la piastra (o una padella in ghisa) e fate scottare i gamberi da un solo lato per 15-20 secondi; la marinata evaporando abbasserà da un lato la temperatura della piastra, lasciandoli succulenti e deliziosi con il vapore sprigionato.

gamberi in giro per il mondo: la cottura dei gamberi

Disporre i gamberi nel piatto, irrorandoli ciascuno con un cucchiaino della propria marinata. Potete accompagnare il piatto con un’insalatina di misticanza mista e dei crostini di pane caldo.

gamberi in giro per il mondo: gamberi con quattro marinature, scottati

Provate a partire dal gambero messicano per arrivare a quello italiano, poi ditemi cosa ne pensate.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi